Piano personalizzato alle esigenze dell’assistito e della famiglia

Il Mondo è il mio Paese ...

Chi è online

Abbiamo 50 visitatori e nessun utente online

News ed Eventi

Prev Next

Cercasi traduttore/mediatore Urdu per Ac…

01-08-2018 Hits:420 Avvisi Super User - avatar Super User

Come da titolo, la Novass Soc. Coop. Soc. ricerca del personale come traduttore/mediatore URDU per l'accoglienza di minori stranieri non accompagnati. Per maggiori info contattare la Novass Soc. Coop. Soc. all'indirizzo...

Leggi tutto

Avviso per selezione operatori per servi…

30-01-2018 Hits:43 Avvisi Super User - avatar Super User

Con il Verbale di indizione gara prot.7 del 30/01/2018 si è stabilito di avviare la procedura di selezione per la fornitura di servizi di formazione e orientamento finalizzato all’inserimento professionale...

Leggi tutto

Avviso per selezione operatori per servi…

12-01-2018 Hits:46 Avvisi Super User - avatar Super User

Con il Verbale di indizione gara prot. 4 del 12/01/2018 si è stabilito di avviare la procedura di selezione per la fornitura di servizi di formazione e orientamento finalizzato all’inserimento...

Leggi tutto

Assistenza Educativa

29-12-2017 Hits:523 Assistenza Super User - avatar Super User

Il servizio consiste nella presenza di specifiche figure professionali che all'interno dell'ambiente scolastico operano efficacemente accanto all'alunno con bisogni educativi speciali, in modo da favorirne lo sviluppo dell'autonomia della socializzazione...

Leggi tutto

Terapie Occupazionali

29-12-2017 Hits:379 Assistenza Super User - avatar Super User

La terapia occupazionale, in inglese occupational therapy, è una disciplina riabilitativa, centrata sullo sviluppo e il mantenimento della capacità di agire delle persone. Contribuisce al miglioramento della salute e della qualità...

Leggi tutto

SPRAR MSNA Ubuntu

29-12-2017 Hits:332 Immigrazione Super User - avatar Super User

  PAGINA IN COSTRUZIONE   Lo Sprar per Minori Stranieri non accompagnati di San Fele è composto da due appartamenti attigui al centro del piccolo borgo di circa 3500 abitanti. Altresì consta di una...

Leggi tutto

SPRAR MSNA Oltre Gorgoglione

29-12-2017 Hits:442 Immigrazione Super User - avatar Super User

  PAGINA IN COSTRUZIONE   Lo Sprar per Minori Stranieri non accompagnati di Gorgoglione è una struttura dedicata all’accoglienza di 15 ragazzi provenienti da vari paesi dell’Africa.Gorgoglione è un paese di circa 1000...

Leggi tutto

Gli uomini tendono a considerare l'osteoporosi un “problema da donne”, per questo non fanno nulla per prevenirla. È quanto emerge da uno studio presentato durante il Convegno scientifico annuale dell'American Geriatrics Society, che si è tenuto a Washington dal 15 al 17 maggio, dai ricercatori del North Shore-LIJ Health System geriatricians di Great Neck (Usa).

Gli uomini tendono a considerare l'osteoporosi un “problema da donne”, per questo non fanno nulla per prevenirla. È quanto emerge da uno studio presentato durante il Convegno scientifico annuale dell'American Geriatrics Society, che si è tenuto a Washington dal 15 al 17 maggio, dai ricercatori del North Shore-LIJ Health System geriatricians di Great Neck (Usa).

Nel corso della ricerca, gli autori hanno intervistato 146 persone di entrambi sessi, dell'età media di 72 anni. La maggior parte delle donne ha dichiarato che avrebbe accettato di sottoporsi a uno screening per l'osteoporosi. Invece, nonostante l'esame Dxa sia indolore, soltanto meno del 25% degli uomini ha affermato di essere disposto a farlo. Dall'analisi è anche emerso che le donne erano 4 volte più inclini degli uomini ad adottare misure di prevenzione contro l'osteoporosi, come l'assunzione di integratori di calcio e vitamina D.

Secondo gli studiosi, dal momento che la malattia colpisce più le donne, medici e pazienti potrebbero sottovalutarne i pericoli per il genere maschile. Eppure, diversi studi hanno dimostrato che il rischio di mortalità a seguito di una frattura all'anca si attesta al 28% per le donne e al 37% degli uomini. Inoltre, i pazienti maschi hanno maggiore probabilità di sviluppare conseguenze sanitarie gravi che potrebbero causarne la perdita d'indipendenza.

"Siamo rimasti sorpresi di quanto sia grande la differenza riscontrata tra uomini e donne – dichiara Irina Dashkova, che ha guidato lo studio -. Nel nostro ambiente è diffusa la convinzione che l'osteoporosi sia un problema delle donne. Quest'idea dev'essere cambiata, e il più presto possibile".

http://salute24.ilsole24ore.com/

Novass.it fa uso di cookies tecnici, anche di terze parti. Navigandolo acconsenti all'uso dei cookies.